Documentario – Sentire il mio passo sul sentiero

Trailer del documentario “Sentire il mio passo sul sentiero”. Il film di 50′ racconta la vita quotidiana e le testimonianze di persone che hanno scelto di ritornare alla montagna; un micro-fenomeno inverso rispetto allo spopolamento delle aree montane.

 In sintesi

La vita quotidiana e le testimonianze di persone che hanno scelto di ritornare alla montagna; un micro-fenomeno inverso rispetto allo spopolamento delle aree montane. Incontri con scelte esistenziali, dettate da fattori diversi, ma unite da un unico fine: trovare una risposta partendo dalla natura.

Durata documentario: 50′

Il progetto

Il progetto è nato con l’intento di scoprire e comunicare la vita quotidiana di persone che hanno scelto di ritornare alla montagna; un micro-fenomeno inverso rispetto allo spopolamento delle aree montane e rurali. Dopo un attento e lungo percorso di ricerca sono state individuate quattro realtà particolarmente interessanti: una coppia che vive in un casa in un bosco e si occupa di progetti sociali, una laureata in architettura che nella stagione estiva gestisce un rifugio, una comunità di artisti che sta ristrutturando un villaggio appenninico per realizzarvi progetti teatrali ed una giovane americana che, dopo aver girato il mondo, ha scoperto la passione per l’allevamento delle capre.

Si è cercato di raccontare esperienze molto diverse fra loro ambientate in zone montane altrettanto differenziate: si passa dalla bassa montagna appenninica alla mezza montagna alpina, fino ad arrivare ai 2000 metri del rifugio FALC. L’intento di unire i racconti da un filo conduttore – un progetto di ricerca a partire dalla natura – è emerso spontaneamente attraverso le testimonianze.

E’ stato scelto il linguaggio dell’intervista, spesso palese, altre volte “rubata”, alternata a scene di vita quotidiana del soggetto.

Il documentario è stato realizzato da Carlo Prevosti e Jacopo Santambrogio nell’ambito del progetto Milano 3.0 finanziato da Fondazione Cariplo, Scuole Civiche di Milano e Fondazione Accademia di Comunicazione attraverso il bando Experience finalizzato alla realizzazione di progetti creativi.

Diffusione

Il documentario è stato selezionato da importanti festival nazionali ed internazionali (Trento Film Festival 2011 – Sezione Terre Alte; The Village Doc Festival 2010; Festival del documentario naturalistico di Scanno 2011; Il cinema italiano visto da Milano 2012; San Diego Italian Film Festival 2012) ed ha partecipato a numerose rassegne cinematografiche (Il grande sentiero – Nembro (BG) 2011; Riscoprire la terra – Milano, Cascina Cuccagna 2011; Il paese che non c’è – Milano 2012 e molte altre).

L’11 agosto 2012 si è aggiudicato la “Menzione Speciale” del “Sestriere Film Festival” 2012.

Credits

Da un’idea di Erminia M. Viganò; Regia di Carlo Prevosti e Jacopo Santambrogio; Musiche originali: People From the Mountains; Montaggio: Matteo Fossati e Jacopo Santambrogio; Operatori: Fabio Garofalo, Carlo Prevosti, Jacopo Santambrogio; Grafiche e titoli: Alberto Bonanni; Color Correction: Fabio Garofalo; Audio Mix: Luca Cetro.