Iulm – Laboratori

Provare a mettersi in gioco, ora, nel lavoro che vorremmo. Come? Grazie ai nuovi laboratori IULM.

IULM

In sintesi

IULM voleva: un video istituzionale che, in chiave narrativa ed emozionale, raccontasse l’eccellenza dei nuovi laboratori IULM.

Soluzione: Don’t Movie ha realizzato un lungo spot in cui, tramite l’intreccio di tre voci, si raccontano come i sogni professionali degli studenti possano diventare realtà.

Il cliente

La Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM è nata nel 1968 concentrando la sua attenzione sullo studio delle lingue. Dagli anni ’80 è stata la prima università in Italia ad inserire nella propria offerta formativa corsi specifici nel campo della comunicazione. Oggi, con quattro facoltà, numerosi master e corsi post-experience, è un punto di riferimento culturale nei settori delle lingue, del turismo, della comunicazione e della valorizzazione dei beni culturali.

Il partner

Cantiere di Comunicazione, società italiana e indipendente fondata nel 2003 da Lorenzo Macchi e Alessandra Medolago Albani, è un gruppo di 14 professionisti con una solida esperienza nella comunicazione integrata e nella consulenza strategica ad aziende, istituzioni, associazioni, enti pubblici.

La richiesta

L’università IULM, in perfetta linea col suo motto “Sapere, saper essere e saper fare”, da anni investe sempre maggiori risorse nella creazione e nel mantenimento di una serie di laboratori in cui gli studenti possono sperimentare direttamente aspetti pratici legati al mondo del lavoro. Fra questi i nuovi laboratori di interpretariato di conferenza, il laboratorio multimediale e il Brain and beahavior lab. La necessità dell’Ateneo era quella di avere a disposizione un video completo che da un lato descrivesse tecnicamente i laboratori e dall’altro ne raccontasse lo spirito.

La lavorazione

Innanzitutto Don’t Movie si è confrontata con i responsabili dei diversi laboratori, così da recuperare tutti i dati tecnici disponibili. Parallelamente è stato realizzato un primo script in cui tre ragazzi, come una voce sola, raccontano una loro giornata da quando appena alzati pensano già al loro futuro, a quando possono fare veramente pratica in un laboratorio.

Successivamente la casa di produzione, in collaborazione con l’Ateneo e la rappresentanza studentesca, ha organizzato un vero e proprio casting all’interno dell’Università, così da coinvolgere direttamente gli studenti nella realizzazione dello spot. Questo sia in funzione di una logica di appartenenza, che per ottimizzare i risultati di condivisione sui social network.

In seguito ad una serie di sopralluoghi, è stato poi stilato il piano i produzione, sia per le riprese interne all’Ateneo che per quelle esterne. Il piano regia è stato realizzato prevedendo il successivo inserimento di grafiche in motion tracking. Iniziati i giorni di shooting la casa di produzione si è dovuta confrontare con il maltempo, superato grazie alla direzione della fotografia che ha saputo ricreare, per le scene d’interno, un’illuminazione paragonabile ad una giornata di sole.

Il processo di post-produzione, particolarmente ricco, ha visto il reparto After Effect applicare le grafiche – tematizzate per soggetto e laboratorio – alle diverse scene. Le motion graphics, sottolineando sia i “sogni” che i dettagli tecnici, hanno sgravato la fase di speakering da dati altrimenti invasivi.

Clicca qui per vedere una selezione del Backstage realizzato dalla fotografa di scena Martina Civardi.

 

 

Tutti i lavori per lo stesso cliente