Unicredit – UEFA Champions League

La vita, come il calcio, ha i suoi alti e bassi. 
Il calcio, la vita; e i due si incontrano.

In sintesi

UniCredit voleva: dare un’immagine rassicurante del brand, mostrandosi sempre a fianco del cliente negli alti e bassi della vita. Il tutto in chiave calcistica!

La soluzione: Don’t Movie ha realizzato cinque video di situazione in cui, inaspettatamente, un elemento calcistico subentra nella vita di tutti i giorni.

Esito: Tre dei cinque video presentati al contest hanno vinto il “Premio Cliente” di UniCredit

Il cliente:

UniCredit è una delle principali banche europee e mondiali. Annovera più di 9.600 filiali, nelle quali sono impiegate 160.000  persone e una rete globale che copre circa 50 paesi nel mondo. In Europa, UniCredit  opera in oltre 22 mercati ed è tra le prime quattro banche europee in termini di quote di mercato, ricavi totali e profitti.

Premessa:

Fin dalle sue origini, Don’t Movie ha sempre colto l’opportunità di partecipare a contest creativi e concorsi. Si tratta di occasioni in cui è richiesta una forte adattabilità e la capacità di realizzare video che colpiscano il pubblico in poco tempo e con budget ridotto. Visto che può capitare di dover realizzare un lavoro in tali condizioni… tanto vale tenersi allenati a produzioni video agili ed economiche!

Anche in questo caso, poi, l’impegno è stato premiato. La casa di produzione ha vinto con ben 3 video il contest  “UniCredit Uefa Champions League” del sito zooppa.it

La richiesta:

“UniCredit ha chiesto di realizzare un contenuto video istituzionale che racconti una storia in cui il calcio e la vita quotidiana si intrecciano. “La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi” è l’espressione verbale attraverso la quale UniCredit intende rassicurare il proprio pubblico che è al suo fianco nelle sfide e nelle opportunità della vita.

Target: uomini e donne di età compresa fra i 18 e i 54 anni, amanti del calcio e fruitori di internet.”*

La lavorazione:

Innanzitutto ci siamo concentrati sul target puntando ad un pubblico giovane ma sufficientemente maturo e consapevole da interessarsi ad una banca. Per questo motivo abbiamo scelto situazioni come la giovane famiglia o il matrimonio appena celebrato. In “The Bride” e “Cheese” è stata data una particolare attenzione alla location ed alla fotografia. La cura dei dettagli (un prestigioso abito da sposa, il giusto bouquet), ha permesso di identificare con precisione la situazione. Una regia di stampo classico, infine, ha permesso a Don’t Movie di lavorare sul flusso dell’azione fino all’inserimento inaspettato dell’elemento calcistico. “Jar”, invece, è stato girato in puro stile sitcom: punti macchina fissi, luce diffusa e profondità di campo massima per esaltare la coralità attoriale.